malattie del cervello

Le malattie del cervello richiedono una chiusuraattenzione dei medici. Queste malattie, a seconda delle cause, possono essere suddivise in diverse categorie: lesioni traumatiche, infettive, vascolari, tumori benigni e maligni.

Le malattie traumatiche del cervello possonoavere diversi gradi di gravità. Con lievi ferite, ci sono tremori. In condizioni più gravi, si verificano lividi e danni al tessuto cerebrale che richiedono il trapianto.

La diagnosi e il grado di lesione dipendono dai sintomi. Quindi, con forme lievi, c'è una perdita di coscienza per un breve periodo di tempo, nausea, mal di testa, vomito, debolezza. In gravi lesioni, convulsioni, grave inibizione dei riflessi, si può sviluppare epilessia post-traumatica. Con ematomi penetranti si verificano ematomi intracranici.

Malattie infettive del cervelloinsorgono in lesioni virali e batteriche Con l'infiammazione delle membrane, la malattia è chiamata "meningite", con il coinvolgimento della sostanza cerebrale nel processo patologico - "encefalite", sconfitta combinata - "meningoencefalite". Le malattie virali hanno un corso benigno, i batteri, al contrario, sono maligni. I risultati delle malattie cerebrali possono essere letali (meningite di origine tubercolare).

La malattia di navi cerebrali èla causa più comune di malattia dell'organo. Si può manifestare il deterioramento di afflusso di sangue alle singole sezioni del midollo (osteocondrosi cervicale, fornendo la stenosi dell'arteria), aneurismi (estensione della natura locale dei vasi), malformazioni vascolari, disturbi delle arterie di integrità, con conseguente emorragia.

Tumori del cervello che hannoil decorso benigno, sono significativamente meno pericolosi, poiché sono metastatizzati (tumori della figlia che si trovano ad una distanza considerevole dall'organo interessato) e non crescono nei tessuti circostanti. Gradualmente aumentano di dimensioni, esercitano una notevole pressione sulla sostanza adiacente. Pertanto, tali malattie del cervello a volte richiedono un intervento chirurgico.

I tumori maligni possono essere primari(se inizialmente si sviluppano nella sostanza cerebrale) e secondarie (in presenza di un focus patologico in altri organi che danno metastasi). Le formazioni più pericolose: meningeoma, glioma, neurinoma. Sono caratterizzati da una rapida progressione, dalla capacità di germinare nei tessuti circostanti, dalla formazione e dalla diffusione di metastasi che possono penetrare in altri organi vitali.

Esistono rare malattie degenerative congenite del cervello. I sintomi di tali lesioni sono pronunciati, quindi rappresentano una grande minaccia per la vita del paziente.

Come vengono diagnosticati i daticondizioni patologiche tenendo conto dei sintomi che accompagnano la malattia? In primo luogo, viene effettuata una visita medica. In questa fase vengono determinati i sintomi caratteristici della meningite e della meningite (sintomi positivi di Burdzinsky, Kernig). Un metodo diagnostico particolarmente importante è una puntura spinale, che consente di determinare la presenza di patogeni cerebrospinali o di sangue nel liquido cerebrospinale. Anche i metodi di visualizzazione sono ampiamente utilizzati. Includono MRI, TC, ultrasuoni. Il più accurato è il primo tipo di ricerca, che consente di esaminare in dettaglio tutte le aree del cervello e il più accuratamente possibile per porre la diagnosi corretta. I restanti metodi sono leggermente inferiori a questo indicatore, ma hanno il vantaggio a causa del minor tempo speso su di essi.

Le malattie del cervello sono seriepatologia, che richiede una diagnosi urgente e un trattamento di emergenza. Altrimenti, possono svilupparsi complicazioni che possono portare alla morte.