Cnemis

Non tutte le persone hanno un'educazione medica, mala vita è piena di sorprese e sorprese e, a volte, non sempre finiscono bene. Ci sono varie lesioni e anche fratture molto gravi. Passando ai dati statistici, è la frattura della tibia che è più comune tra le fratture degli arti inferiori.

E dov'è lo stinco? Come determinare la presenza di una frattura in esso? Cosa attende la vittima e quali complicazioni possono scatenare l'imprudenza e la lentezza?

La tibia si trova tra le articolazioni del ginocchio e della caviglia. E se assolutamente "on the eye" - tra il ginocchio e la caviglia.

Tra i gruppi di età a fratture di questo tipoi bambini da uno a tre anni sono inclini. Le loro ossa sono molto fragili, per non parlare delle difficoltà nel mantenere l'equilibrio. E se il bambino è salito relativamente in alto per ottenere, ad esempio, un giocattolo, ed è caduto, la frattura della tibia è reale. Come capire che la tibia è rotta? La definizione di una frattura è possibile solo da una fotografia a raggi X.

Se si verificano i seguenti sintomi:

- il bambino si rifiuta di fare affidamento sul piede,

- non aumenta e non vuole andare categoricamente,

- c'era un edema,

- il luogo della presunta frattura è molto sensibile a qualsiasi tipo di tocco,

consultare urgentemente un medico. L'unico, per così dire, momento positivo in questa situazione è che tali fratture crescono rapidamente e solo una piccola benda di gesso è sufficiente per curarla.

A fratture nell'area di crescita di osso, bambini eetà scolare. Ma queste fratture sono già caratterizzate da possibili complicazioni. Se viene rilevata la frattura inopportuna o si esegue un trattamento di scarsa qualità, il risultato può essere una differenza nella lunghezza degli arti, che porta a uno stress significativo sulla colonna vertebrale. Ma se si contatta immediatamente il medico con un bambino, e quindi sarà sotto la costante supervisione di uno specialista - è possibile evitare non solo l'intervento chirurgico, che non è escluso, ma anche in anticipo per proteggere lo studente da conseguenze indesiderabili.

La tibia è il supporto principalearti inferiori, che rappresentano oltre il 50% della pressione. Non è strano che con grandi carichi di gambe possano verificarsi fratture cosiddette "stressanti". Si alzano gradualmente e sono accompagnati dal dolore durante il movimento. Il miglior trattamento sarà un riposo di 1,5-2 mesi. Questo esclude qualsiasi carico sugli arti inferiori.

Le fratture chiuse di solito non richiedonointervento chirurgico, ma con gravi danni ai tessuti molli e instabilità della frattura, viene eseguita un'operazione chirurgica per ripristinare l'integrità dell'osso. Ma l'intervento chirurgico viene eseguito solo con numerose fratture.

Per quanto riguarda le fratture aperte, in un simileLa tibia richiede un intervento immediato. A seconda della forza dell'impatto, della localizzazione e di molti altri fattori, dipendono la gravità e la gravità dell'emorragia. Le fratture esposte sono pericolose in quanto aumenta notevolmente il rischio di infezione, che può portare a complicanze. Per il completo recupero ci vogliono in media sei mesi, ma se ci sono delle complicazioni, il processo di riabilitazione può richiedere fino a un anno. L'elenco delle complicanze include l'insorgenza di dolore al ginocchio e articolazioni della caviglia, artrite e artrosi, deformazione ossea, non crescita, nonché vari problemi associati ai vasi.

È molto importante vedere un medico il più presto possibile in caso di eventuali fratture, mentre non si cerca di fare nulla da soli, e in generale per cercare di non muovere l'arto.