Dove posso ottenere le impronte digitali per un visto Schengen? Nuove regole per ottenere un visto Schengen: impronte digitali

Dal 14 settembre 2015 i cittadini della Russiadevono essere prese le impronte digitali per un visto Schengen. Per tutti è richiesta la presentazione di dati biometrici. La procedura di rilevamento delle impronte digitali è effettuata nei consolati autorizzati dai centri per i visti dei paesi europei.

L'azione di "Schengen" si estende a 26 paesi Accordo di Schengen. accordo firmato 20 anni fa dà l'opportunitài cittadini si muovono liberamente tra gli stati e senza ostacoli passano il passaporto ei controlli alle frontiere. Inizialmente, la comunità di Schengen era composta da 7 paesi. Ora è cresciuto fino a 26 membri. Gli stati che hanno recentemente aderito all'alleanza sono il Liechtenstein e la Svizzera.

impronte digitali per visto Schengen

Perché ho bisogno di un visto Schengen?

Visto Schengen ha la forma di adesivi cheincollato sul passaporto. Una politica comune in materia di visti dei paesi europei contribuisce allo sviluppo del turismo nella regione. È possibile soggiornare nei paesi dell'accordo per un periodo limitato di 3-6 mesi mediante il rilascio di un visto a breve o lungo termine. Possono dare qualsiasi paese del trattato di Schengen. Sono validi per l'ingresso e il viaggio attraverso il territorio di tutti gli stati firmatari. Cioè, non è necessario richiedere un visto per viaggiare in ogni singolo paese.

Chi non può ricevere le impronte digitali per un visto Schengen?

Essere impronte digitali, chiunque desideri diventareI titolari di visto Schengen devono visitare un consolato o un centro visti. Le uniche eccezioni sono i cittadini della Russia che non hanno raggiunto l'età di 12 anni, i disabili senza dita o mani, così come alcuni statisti che usano i visti per le visite di lavoro.

dove ottenere le impronte digitali per un visto Schengen

Secondo l'Associazione degli operatori turisticiLa Russia (ATOR), il lancio del sistema di informazione visti (VIS) nel paese ha comportato un cambiamento nell'ordine dei cittadini che richiedono i visti per i centri negli Stati Schengen. Quindi, inviare un pacchetto di documenti è possibile solo su appuntamento. Alcuni centri autorizzati hanno cambiato il loro programma di lavoro dopo l'entrata in vigore delle nuove regole per l'ottenimento di un visto Schengen. Nel frattempo le impronte digitali sono progettate per migliorare la posizione dei turisti russi.

Ora risponderemo alle domande più comuni che sorgono per i turisti che desiderano viaggiare all'estero. Scopriremo anche dove trovare le impronte digitali per un visto Schengen.

Dove andare?

Dove trovare le impronte digitali per un visto Schengen? La rappresentanza ufficiale dell'UE in Russia rileva che dopo il 14 settembre 2015, al fine di fornire dati biometrici quando si presenta un pacchetto di documenti per un visto, è necessaria una presenza personale. Si occupa direttamente di impronte digitali e fotografia digitale.

Gli esperti consiglianoscegliere il consolato o il centro visti dello stato in cui il cittadino intende trascorrere la maggior parte del suo viaggio all'estero. Può anche essere il consolato del paese il cui confine dovrà essere attraversato per primo quando entrerà nel territorio definito come zona Schengen. In alcuni casi, è richiesta la pre-registrazione. Va sottolineato che le compagnie di viaggio non sono autorizzate a raccogliere dati biometrici.

Visto Schengen per impronte digitali dei russi

Un visto valido è stato rilasciato prima?

Rimane valido un valore valido fino a 15Settembre di quest'anno, un visto Schengen per i russi? Le impronte digitali dei turisti che hanno ricevuto il permesso di recarsi all'estero prima, non sono tenute a fornire. Questo dovrà essere fatto solo alla fine del termine del documento.

Il pacchetto di documenti è cambiato?

Il pacchetto di documenti per un visto è rimastolo stesso A lui solo aggiunto dati biometrici. I turisti russi, di norma, devono presentare domanda, prenotazione di alloggio, biglietti aerei, prova di reddito, polizza assicurativa, fotocopie del passaporto.

nuove regole per ottenere le impronte digitali di visto Schengen

Come vengono generati i dati biometrici?

Foto e impronte digitali per il visto Schengensono realizzati nello stesso luogo in cui viene presentata la domanda. La procedura di scansione richiede alcuni minuti. La delegazione dell'UE rileva che i cittadini che sono temporaneamente impossibilitati a fornire dati dovranno passare attraverso la procedura al successivo appello al consolato.

Aggiorna i dati biometrici secondo nuovole regole dovranno essere una volta ogni cinque anni. Dovresti anche sapere che le guardie di frontiera al confine esterno del paese possono richiedere al turista di fornire le impronte digitali per un visto Schengen. Ciò consente loro di verificare l'identità confrontando i dati con quelli memorizzati nel database. Se le informazioni non corrispondono, quindi prima di far passare il viaggiatore oltre il confine, verrà controllato in aggiunta.

Qual è il limite di tempo per il rilascio di un visto Schengen?

In conformità con i requisiti del pacchetto di documentidovrebbe essere presentato almeno alcune settimane prima del viaggio programmato, ma non prima di tre mesi prima della partenza dalla Russia. La maggior parte dei centri ha il permesso di viaggiare entro dieci giorni lavorativi.

Quanto costa il design di "Schengen"?

Secondo la rappresentazione europea, la dimensionetassa di visto non dipende dalla validità del "Schengen". La sua dimensione è determinata dal consolato specifico ed è di circa 35 euro. In alcuni casi, ad esempio, se un turista ha presentato una domanda tre giorni prima del viaggio, la tassa può essere raddoppiata.

impronte digitali per ottenere un visto Schengen

Richiesta di un visto Schengen in Russia

Rappresentanti ATOR annotano che l'introduzionela biometria nei consolati dei paesi Schengen ha coinciso con un forte calo del flusso turistico dalla Federazione Russa verso i paesi europei. La complessa situazione di politica estera ostacola l'apertura di nuovi centri per i visti in Russia. Nel frattempo, questo può facilitare notevolmente l'implementazione delle innovazioni. È interessante notare che alcuni paesi europei, al contrario, hanno chiuso i loro centri.

Secondo le statistiche, in mezzoIl deprezzamento della valuta russa ha ridotto in modo significativo il numero di richieste di trattamento "Schengen". Tuttavia, nonostante questo, i russi continuano ad occupare il primato tra i cittadini di altri paesi del mondo che chiedono il permesso di viaggiare nella zona Schengen. Così, alla fine dello scorso anno, nella Federazione russa sono stati rilasciati 5,8 milioni di visti.

Per ridurre ulteriormente ilflusso turistico dalla Russia verso l'Europa, ATOR ha inviato una lettera alla delegazione dell'UE nella Federazione russa. Propone di aprire nuovi centri nel paese, che prenderanno le impronte digitali dai russi per ottenere un visto Schengen.